stefano-cicuto-architetto-belluno-studio (3)

Studio di Architettura

L’esperienza di consulente mi ha formato all’estrema autocritica nella fase di impostazione e sviluppo dei progetti e nel mio agire in generale. Il mio approccio alla professione, dopo lunga esperienza e continua ricerca, si è evoluto nel corso del tempo.

 

Il comprendere le esigenze del committente, tanto da rivestirmi delle necessità del cliente e usare il mio sentire per interpretarle, mediato dalla capacità di ascoltare, mi ha portato al sognato passaggio da Stefano Cicuto architetto a Stefano Cicuto per Officine il Filo Rosso, studio di architettura e laboratorio creativo. Un esito desiderato, che riunisce insieme rigore, impegno, passione.

L’azione del progettare in generale, intesa come disegno, come idea, come soluzione da trovare, per essere completa e utile, deve essere condivisa, fusione di più pensieri.
Da qui, dall’incontro con la mia compagna di vita, prende vita questo Studio di Architettura, questo Laboratorio creativo, questa Officina di progetti, di idee, questa piccola Casa dell’Architettura e delle Creazioni… Piccola sì, ma un grande passo per noi, una prima esperienza di costruzione di un luogo di libertà, nata anche dalla lungimiranza e rispetto di un illuminato committente.

 

Le Officine Filo Rosso sono, per me, la realizzazione tangibile del mio sentire l'”essere Architetto”. In questo progetto esistenziale e professionale, vedo concretizzarsi il completamento naturale di un processo di idee e di matericità, che passa dalla praticità più aspra del cantiere, sino alla definizione più eterea ma altrettanto essenziale della luce e del calore che definiscono gli ambienti.

 

Quando ci viene affidato un incarico, ci piace immedesimarci nel cliente, individuando i bisogni e anticipando i desideri. Nel nostro lavoro, praticità e immaginazione si confrontano e dialogano. Siamo in grado di abbracciare un progetto a 360 gradi, studiando le soluzioni più adatte e efficienti.

Possiamo essere il vostro riferimento, unica guida dalla fase di progettazione preliminare all’attuazione del dettaglio finale. Dalle fondamenta dell’edificio fino al piccolo complemento d’arredo, che trasforma un contenitore anonimo in quella che possiamo chiamare, finalmente, “casa”.